• La Battaglia di Lepanto nella storia di Tropea e della Calabria

    On: 4 Ottobre 2021
    In: Eventi
    Views: 230
     Like
    Leggi
  • Presentazione del libro “Il Recupero del Rinascimento” di Paolo Coen

    On: 25 Maggio 2021
    In: Eventi
    Views: 257
     Like
    Leggi
  • Un caffè nel deserto

    On: 19 Maggio 2021
    In: Eventi
    Views: 299
     Like
    Leggi
  • Pasquale Lettieri live Il Salotto di Milano

    On: 19 Maggio 2021
    In: Eventi
    Views: 287
     Like

    Leggi
  • Andy Warhol exhibition

    On: 19 Maggio 2021
    In: Eventi
    Views: 243
     Like
    Leggi
  • Non sono mai caduto. Ho sempre volato. Omaggio a Gianni Versace

    On: 10 Aprile 2021
    In: Eventi
    Views: 300
     Like
    Leggi
  • Autoritratto di Endless

    On: 12 Febbraio 2021
    In: Eventi
    Views: 353
     Like

    Leggi
  • Premio Spoleto Art Festival a Elisabetta Serafini

    On: 10 Luglio 2019
    In: Eventi, News
    Views: 1021
     Like

    Si è concluso il 6 luglio scorso il Premio Spoleto Art Festival con la cerimonia di premiazione a Palazzo Dragoni e le Mostre che da luglio 2019 a maggio 2020 porteranno l’arte a palazzo nei maggiori luoghi italiani. La nostra Elisabetta Serafini si sta sempre più facendo strada nel mondo dell’arte e nella cerimonia spoletina tra i premiati c’era pure lei.Romana di nascita, ma residente a Vallerano, la sua caratteristica è la poliedricità: insegnante di scuola primaria, contitolare di una storica libreria del capoluogo: il suo volto è pure quello di pittrice. “Il mio filo conduttore è la passione, che riverso in tutte le cose che faccio”. La sua ULTIMA opera premiata denominata Alga vitae è un acquarello su tela.
    La sua arte come più volte ribadito, è l’emanazione di un territorio la Tuscia di cui coglie dal verde dorato della sponda destra del Tevere, all’ombra muschiosa e odorosa dei boschi dei Monti Cimini. I ruderi pietrosi e immobili di Falerii, l’odierna Civita Castellana, e fondamenta profonde di tufo rossastro, ricordo di passati tumulti vulcanici. Sensazioni e colori che si tramutano in opere d’arte che concorrono a riconoscimenti importanti come il Premio Spoleto Art Festival che ha racchiuso presenze e premiati straordinari con istituzioni Nazionali ed Internazionali largamente rappresentate, La commissione del premio è stata rappresentata da Sandro Bini (Presidente), da Paola Biadetti Direttore al Marketing e direttore artistico SMA, dal critico e Professore Pasquale Lettieri, da Angelo Sagnelli Direttore artistico del Premio Spoleto Letteratura , da Riccardo Romagnoli Presidente dell’Ameria Festival, da Giuseppina Iannotta Direttore del Festival Federico Gazzelloni di Roccasecca, da Tania Di Giorgio direttore artistico del Menotti Art Festival Musica. Tra gli ospiti straordinari Iallussi Sevastì che ha dedicato ben quattro opere al Premio ispirate al ricordo di Leonardo Da Vinci; Silvio Craia Maestro maceratese, Rosanna Angelini, la giornalista e gallerista Carla Mazzoni, Umberto Giammaria della Fondazione TAU, Francesco Petrino del Centro studi SNARP, Alina Okuneva
    dell’Associazione Internazionale dell’arte, il fotografo e Artista Pierluigi Cottarelli e l’ex Sindaco di Spoleto Massimo Brunini al quale è stato assegnato il riconoscimento Comunicare l’Europa 2019 .
    L’artista della Tuscia nella sua tela ha dato forma a una nuova donna, poetica e forte, con la denominazione dell’opera in Alga vitae forse per significare l’alga dalle mille proprietà compagna della nostra vita. L’elemento solido come lei, Elisabetta.

     

     

    Fonte: TusciaUp

    Leggi
  • Premio Sussurro a Medea, Gene Gnocchi e Lettieri

    On: 30 Giugno 2019
    In: Eventi
    Views: 755
     Like
    “La Direzione della II^ Edizione dell’Evento Internazionale Artistico-Letterario “Città di Soncino” (Cremona) è lieta di comunicarLe che Le è stato conferito il “Premio Sussurro” per la sua meritoria attività letteraria di fondatore e di organizzatore del Premio Nazionale Histonium. Il Premio Le sarà consegnato sabato 22 giugno, durante la Cerimonia di Premiazione che avrà luogo nell’antica Rocca Sforzesca di Soncino”.
    La comunicazione inattesa, e per questo maggiormente gradita, è arrivata nei giorni scorsi al prof. Alfiero Luigi Medea, con firma della Presidente del Premio prof.ssa Caterina Guttadauro La Brasca e del Direttore Artistico ed Organizzativo, dott. Aldo Gallina (in arte Jona).
    Una gratificazione che viene dalla Regione Lombardia, dove il Premio Histonium è conosciuto da tempo, in quanto, nel corso dei suoi 33 anni, tanti sono stati i poeti e gli scrittori che hanno partecipato con le loro opere inedite ed edite, ricevendo significativi riconoscimenti nella città del Vasto.
    Assieme al prof. Alfiero Luigi Medea, saranno premiati con la statuetta del “Premio Sussurro”, nomi di prestigio nazionale e internazionale del mondo artistico e letterario: Hafez Haidar (scrittore libanese, candidato al Premio Nobel per la Pace e per la Letteratura), Ottavia Fusco Squitieri (attrice cantante), Sara Grimaldi (cantante corista di Zucchero Fornaciari), Gene Gnocchi (uomo di cultura e dello spettacolo), Antonella Biscardi (giornalista scrittrice), Gisella Donandoni (attrice), Maria Pia Ciaghi (Direttore e CEO del Il Sextante), Luigi Camilloni (Presidente e AgenParl), Felice Corticchia (regista), Francesca Cester (designer), Enkel Zhuti (ballerino insegnante), Ernando Venanzi (pittore), Pasquale Lettieri (critico d’arte), Franco Trevisan (scultore), Agazio Menniti (HairStylist), Fabio Cavallo e Rossella Rosa Bisceglia (stlisti), Henna Dena (poetessa), Andrea Giostra (scrittore), Lali Panchulidze (rappresentante della Georgia in Italia), ASD A.C. Crema 1908 Calcio a 5 non vedenti, Apostol Laura Contreras (avvocato), Oney Tapia (atleta paralimpico italiano).
    “Il riconoscimento – ha detto il prof. Medea – mi ripaga dell’impegno culturale svolto in tutti questi anni. Il Premio Histonium, oltre a ritagliarsi un suo ruolo in campo nazionale come manifestazione letteraria di grosso spessore, è stato anche un prezioso veicolo di promozione turistica per la nostra città del Vasto. Infatti molti poeti e scrittori, che hanno partecipato al Concorso e sono stati presenti alla Cerimonia di settembre, sono poi ritornati a passare le ferie in città, attratti soprattutto dalla bellezza del luogo”.
    Leggi