• Da Rublev a…Rublev

    On: 10 Aprile 2024
    In: Senza categoria
    Views: 106
     Like
    Leggi
  • Gastone Biggi Elegia Seducente

    On: 6 Novembre 2023
    In: News
    Views: 244
     Like
    Leggi
  • Radioarte. Andy Warhol Inside

    On: 9 Febbraio 2023
    In: Eventi, Mostre
    Views: 216
     Like


    Leggi
  • Fashion-Week, De Wan presenta la nuova collezione di accessori moda

    On: 23 Settembre 2021
    In: News
    Views: 551
     Like
    Leggi
  • Premio Spoleto Art Festival: vanno in scena le Arti

    On: 11 Luglio 2019
    In: News
    Views: 1049
     Like

    SPOLETO –  Si e’ concluso il Premio Spoleto Art Festival con la cerimonia di premiazione a Palazzo Dragoni e le Mostre che da luglio 2019 a maggio 2020 porteranno l’arte a palazzo nei maggiori luoghi italiani.

    Presenze e premiati straordinari con istituzioni Nazionali ed Internazionali largamente rappresentate, sono entrati in scena : Alessandro Cretoni (Assessore al Personale) e Rosario Murro (delegato del Sindaco) per il comune di Spoleto, Giovanni Gatti consigliere del comune di Amelia, consigliere politico dell’ambasciata del SudAfrica,
    rappresentanti Istituzionali ed Artisti di ben dodici Stati Nazionali. La commissione del premio è stata rappresentata da Sandro Bini (Presidente), da Paola Biadetti Direttore al Marketing e direttore artistico SMA, dal critico e Professore Pasquale Lettieri, da Angelo
    Sagnelli Direttore artistico del Premio Spoleto Letteratura , da Riccardo Romagnoli Presidente dell’Ameria Festival, da Giuseppina Iannotta Direttore del Festival Federico Gazzelloni di Roccasecca, da Tania Di Giorgio direttore artistico del Menotti Art Festival Musica. Tra gli ospiti straordinari Iallussi Sevastì che ha dedicato ben quattro opere al Premio ispirate al ricordo di Leonardo Da Vinci; Silvio Craia Maestro maceratese, Rosanna Angelini, la giornalista e gallerista Carla Mazzoni, Umberto Giammaria della Fondazione TAU, Francesco Petrino del Centro studi SNARP, Alina Okuneva
    dell’Associazione Internazionale dell’arte, il fotografo e Artista Pierluigi Cottarelli e l’ex Sindaco di Spoleto Massimo Brunini al quale è stato assegnato il riconoscimento Comunicare l’Europa 2019 (opera di Paola Biadetti). Sono stati premiati con riconoscimento di Accademico dell’arte e socio onorario dello IEFO : Pasquale D’Aniello
    artista, Paola Zanoni conduttrice e giornalista, Letizia Bonelli (Marketing e comunicazione), Isabelle Adriani attrice e scrittrice Elenco dei Premiati Spoleto Art Festival 2019 nelle varie discipline: Angelini Rossana, Branciforte, Bruni Etty,Caglioti Santo, Calmon Patricia ( Brasile), Campey Ester Campese, Carcione Giovanni,Cozzini Vano Marisa, Demegni Giovanna, Di Caro Giuseppe, Dusper Zrinka( Svizzera),Faria Carla ( Brasile), Fomina Yulia (Russia), Giovannetti Maria Rosa, Guerriero Alessandro,Kandil Sayed ( Egitto), Khoosal Hemali ( Sud Africa), Kosmina Emiliya
    ( Ucraina) Lamagna Ernesto,Laudicina Katy, Leone Rosa, Ludi Lorenzo, Lupercio Manoel De Souza ( Brasile),Mazzaferro Giuseppe, Morgagni Sabrina, Muti Evandro, Parisi Alessandro, Perri Claudio,Ranieri Rosalba, Serafini Elisabetta, Soares Maria Lucia, Souza Lima Ruth(Brasile),Tarantino Franco, Toscano Giuseppe.

     

    Fonte: Umbria Domani

    Leggi
  • Premio Sussurro a Medea, Gene Gnocchi e Lettieri

    On: 30 Giugno 2019
    In: Eventi
    Views: 970
     Like
    “La Direzione della II^ Edizione dell’Evento Internazionale Artistico-Letterario “Città di Soncino” (Cremona) è lieta di comunicarLe che Le è stato conferito il “Premio Sussurro” per la sua meritoria attività letteraria di fondatore e di organizzatore del Premio Nazionale Histonium. Il Premio Le sarà consegnato sabato 22 giugno, durante la Cerimonia di Premiazione che avrà luogo nell’antica Rocca Sforzesca di Soncino”.
    La comunicazione inattesa, e per questo maggiormente gradita, è arrivata nei giorni scorsi al prof. Alfiero Luigi Medea, con firma della Presidente del Premio prof.ssa Caterina Guttadauro La Brasca e del Direttore Artistico ed Organizzativo, dott. Aldo Gallina (in arte Jona).
    Una gratificazione che viene dalla Regione Lombardia, dove il Premio Histonium è conosciuto da tempo, in quanto, nel corso dei suoi 33 anni, tanti sono stati i poeti e gli scrittori che hanno partecipato con le loro opere inedite ed edite, ricevendo significativi riconoscimenti nella città del Vasto.
    Assieme al prof. Alfiero Luigi Medea, saranno premiati con la statuetta del “Premio Sussurro”, nomi di prestigio nazionale e internazionale del mondo artistico e letterario: Hafez Haidar (scrittore libanese, candidato al Premio Nobel per la Pace e per la Letteratura), Ottavia Fusco Squitieri (attrice cantante), Sara Grimaldi (cantante corista di Zucchero Fornaciari), Gene Gnocchi (uomo di cultura e dello spettacolo), Antonella Biscardi (giornalista scrittrice), Gisella Donandoni (attrice), Maria Pia Ciaghi (Direttore e CEO del Il Sextante), Luigi Camilloni (Presidente e AgenParl), Felice Corticchia (regista), Francesca Cester (designer), Enkel Zhuti (ballerino insegnante), Ernando Venanzi (pittore), Pasquale Lettieri (critico d’arte), Franco Trevisan (scultore), Agazio Menniti (HairStylist), Fabio Cavallo e Rossella Rosa Bisceglia (stlisti), Henna Dena (poetessa), Andrea Giostra (scrittore), Lali Panchulidze (rappresentante della Georgia in Italia), ASD A.C. Crema 1908 Calcio a 5 non vedenti, Apostol Laura Contreras (avvocato), Oney Tapia (atleta paralimpico italiano).
    “Il riconoscimento – ha detto il prof. Medea – mi ripaga dell’impegno culturale svolto in tutti questi anni. Il Premio Histonium, oltre a ritagliarsi un suo ruolo in campo nazionale come manifestazione letteraria di grosso spessore, è stato anche un prezioso veicolo di promozione turistica per la nostra città del Vasto. Infatti molti poeti e scrittori, che hanno partecipato al Concorso e sono stati presenti alla Cerimonia di settembre, sono poi ritornati a passare le ferie in città, attratti soprattutto dalla bellezza del luogo”.
    Leggi
  • A Sarsina la personale di Patton: Reperti

    On: 31 Maggio 2019
    In: Mostre, News
    Views: 974
     Like

    Sabato I giugno 2019 alle ore 17:30 la Sala Mostre Centro Studi Plautini inaugura la personale di Patton dal titolo “Reperti” curata da Friarte. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 9 giugno 2019.
    Il gioco tra forme e materiali dell’irriverente Patton viene allestita a Sarsina grazie a un evento appositamente studiato per valorizzare le tecniche sperimentali del visionario artista. Le opere sono state selezionate al fine di creare uno specifico percorso riguardante la libertà dell’arte moderna, declinata attraverso le varie avanguardie, ossia d quando, svincolata dalla simbologia di potere, si autocrea, senza l’impellente necessità di essere massivamente compresa. Nei tempi della massima espressione di autodeterminazione, però, la ricerca di Patton analizza la gabbia mediatica del web, ultimo confine della sperimentazione comunicativa. L’idea alla base dell’opera di Patton ben si comprende attraverso le parole del critico d’arte, il prof. Pasquale Lettieri:

    «Le opere di Patton esposte a Sarsina ci fanno riflettere sulla magnitudine e il potere della rete e sul suo opposto, sull’assenza della libertà, delle libere associazioni di pensiero, sulla costrizione, sulla mortificazione della narrazione, come prosa assoluta della quotidianità, della poesia come edificazione fantastica dell’assenza […] Comunque gli anfratti della compromissione ci sono anche nei nostri tempi, sia in forme di adesione a poteri oppressivi ed antiumani, che a misere declinazioni del sistema della moda, nel senso di dire “questo si vuole che io dica e questo io dico”».

    Profilo biografico.

    Patton, nome d’arte di Patrizio Fraternali, è nato a Novafeltria, in provincia di Pesaro e Urbino, il 21 aprile 1960. Attualmente vive a Novafeltria in provincia di Rimini con Libera e Tomaso. Definisce i suoi lavori pittori “semplice scrittura visiva” e i suoi testi “scritti in equilibrio su tasti in movimento”. Scrive e dipinge perché non ama parlare lasciando questo ingrato compito a chi ha più mestiere di lui.

     

     

    artista:      Patton
    titolo:        Reperti
    con la presentazione di: prof. Pasquale Lettieri
    durata:      sabato I giugno – domenica 9 giugno 2019
    dove:         Sala Mostre Centro Studi Plautini,

    via IV Novembre, 13 – Sarsina (Forlì-Cesena)

    orario:       lunedì – venerdì dalle 8.30 alle 13.00

    sabato – domenica dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00
    ingresso:   libero
    contatti:   329 4234094 | friarte2007@gmail.com

    Leggi
  • THEO VAN DE GOOR ‘VISIONS AND DEMONS’

    On: 13 Maggio 2019
    In: Mostre, News
    Views: 1491
     Like

    Visions and Demons’ è la prima personale italiana dell’artista fiammingo Theo Van de Goor, che include incisioni a puntasecca, oli e sculture ready-made.

    Ispirato alle favole e ai miti, l’epopea fiabesca di Theo Van De Goor racconta la storia dell’eterna lotta dell’uomo tra bene e male.

    _____________________________________________

    Theo van de Goor è un artista olandese ispirato a favole, miti e diavoli.  Cresciuto in una fattoria in un piccolo villaggio di fede cattolica romana nella parte meridionale dei Paesi Bassi, Theo popola il suo lavoro di animali, demoni e creature mitologiche.

    Ha dipinto se stesso come un missionario arrabbiato, come un soldato romano, come un indiano americano e come un demone. Ha realizzato incisioni su se stesso come Beelzebub e Apollyon. Dalle nature morte alle scene mitiche, bibliche e classiche e ancora alle favole e agli autoritratti, il suo lavoro racconta l’eterna lotta dell’umanità tra il bene e il male.

    “Dato che ero il più giovane di quattro fratelli, non mi hanno mai voluto nelle loro avventure; ero troppo lento, quindi sono rimasto a casa e presto il disegno è diventato il mio mondo.

    Una volta chiesi a mia madre di disegnarmi qualcosa così da poterne imparare. Che cosa? Un cane. Oggetto del mio desiderio. Lì sulla carta volò in rapida successione un punto per un occhio, una linea per la coda, e improvvisamente un piccolo cane prese vita. Sono stato sopraffatto!

    Da allora, l’amore per il disegno non mi ha mai abbandonato.”

    THEO VAN DE GOOR
    VISIONS AND DEMONS’
    Curatore: Stefania Minutaglio
    Contributo critico di:  Prof. Pasquale Lettieri

    11 [HellHeaven] Art Gallery
    11 Maggio – 05 Giugno 2019
    Via Giulia 103/A  Roma IT

    Links:
    https://11art.gallery/2018/11/06/theo-van-de-goor/
    https://www.artsy.net/show/11-hellheaven-visions-and-demons

    11 [HellHeaven] LLC

    Registered Office: 478 E Altamonte DR 108-450, AltamonteSprings, FL 32701
    Showroom in Roma:Via Giulia 103/A  Roma, IT
    Showroom in Miami2200 Biscayne Blvd Miami, FL
    Opening Time: Tue to Sat
    11 a.m. to 6 p.m. or under appointment

    Owner and DirectorStefania Minutaglio
    Art DirectorDaniele Belardo
    Sales Manager: David Ascoli

    Phone: Rome +39 06 4521 4974  | Miami +1 305 434 4081
    General inquiriesinfo@11art.gallery
    Presspressoffice@11hellheaven.it
    Showroom in Romaroma@11art.gallery
    Showroom in Miamimiami@11art.gallery

    Fonte: OneMagazine.it

    Leggi